Hermès Editeur Julio Le Parc

Hermès Éditeur
Julio Le Parc

Variations autour de La Longue Marche è un’edizione di 10 serie di 6 carré in pezzi unici.

L'artista

Nato nel 1928 a Mendoza (Argentina), Julio Le Parc vive e lavora a Cachan, in Francia.
Esponente di spicco dell’arte geometrica e cinetica degli anni ’60, è membro fondatore del GRAV (Groupe de recherche d’art visuel, 1960-1968).
 Il suo lavoro si interessa alle questioni del movimento, della luce, dell’ottica, o ancora dei rapporti che si creano fra l’opera e lo spettatore.

Il progetto

«Durante la mia visita all’atelier di Julio Le Parc, fra una grande varietà di proposte che facevano vibrare forme e colori, La Longue Marche (1974-1975), opera chiave, ricca di risonanze personali per l'artista, si è imposta per la sua radicalità monumentale », spiega Pierre-Alexis Dumas, direttore artistico di Hermès.

Autentico inno al colore, la proposta di Julio Le Parc, intitolata Variations autour de La Longue Marche, ha dato vita all’edizione di dieci serie di sei carré in pezzi unici, ossia sessanta carré di seta in un formato di 90 cm x 90 cm. 

Il progetto concepito da Julio Le Parc per Hermès Éditeur costituisce un insieme di variazioni intorno a sei dei dieci pannelli che compongono La Longue Marche, e non una semplice trasposizione. «L'opera d'origine ha permesso di esplorare altre possibilità modificando l’ordine dei colori e di scoprire così nuove condizioni visive », precisa l'artista. Il risultato è del tutto inedito perché Julio Le Parc ha diviso i sessanta pezzi editati su seta in due categorie: quelli che declinano i quattordici colori del prisma, e quelli sviluppati a partire dai tre non-colori, il nero, il bianco e il grigio.

Da un carré all’altro, le reti prismatiche si dispiegano in percorsi fluidi e sinuosi che sperimentano di volta in volta le virtù visive della sovrapposizione, della torsione, dell’intreccio e dell’embricatura. Variations autour de La Longue Marche conduce lo sguardo in un gioco fluido di forme, di strutture semi-labirintiche, di curve e controcurve.

I carré

10 serie di 6 pezzi unici.

Le edizioni

  • Josef Albers

    Per la sua prima edizione di opere d’arte su seta, Hermès ha immediatamente pensato a Josef Albers, uno dei grandi teorici del colore, e in particolare alla serie Homage to the Square. Così, 6 opere sono state selezionate e riprodotte su seta, in seguito sono state editate, ciascuna in 200 esemplari.

  • Daniel Buren

    Per la sua seconda edizione di opere d’arte su seta, Hermès ha invitato Daniel Buren, esponente di spicco dell’arte contemporanea, a dare il suo contributo all’emblematico carré. 
    Espressione di straordinaria rilevanza e di grande originalità, la sua proposta, intitolata Photos-souvenirs au carré, consiste nell’edizione di una serie di 365 pezzi unici.

  • Hiroshi Sugimoto

    Per la sua terza edizione, Hermès ha invitato l’artista giapponese Hiroshi Sugimoto. È nata così Couleurs de l’ombre: la trascrizione su seta di 20 polaroid che ha dato luogo a un’edizione limitata di 20 carré editati in 7 esemplari, ossia 140 carré di 140 cm x 140 cm.

Crediti : 
Tadzio