Riciclo ed energia sulla scia dei profumi | Hermes

IL PIANETA

Riciclo ed energia sulla scia dei profumi

Dall’Eau d'Hermès, la fragranza delle origini ispirata all’«interno di una borsa Hermès in cui aleggiava l'aroma di un profumo», all’ultimo nato Twilly d'Hermès, tutti i profumi della maison sono fabbricati a Le Vaudreuil, in Normandia. La manifattura ospita anche una biblioteca olfattiva ed è particolarmente attenta alla propria impronta ambientale.
Un profumo è un po’ come un segreto di Stato. Nessuno, oltre al “naso” di Hermès conosce la sua formula completa. Anche la fabbricazione è avvolta da un manto di mistero. Decine di materie prime di profumeria convergono verso il sito produttivo di Le Vaudreuil. Qui si susseguono miscele e trasferimenti da una vasca all’altra, inframmezzate da pause per la macerazione, fino ad arrivare al raffreddamento a 0 °C e al filtraggio della fragranza.
Una volta nel flacone, con il nebulizzatore fissato e il tappo chiuso, Hermessence viaggerà in una custodia in pelle, mentre Galop d’Hermès sarà cinto da una staffa. Al sicuro nel cofanetto, è pronto ad affrontare una nuova missione di seduzione.
Anche ciò che è invisibile agli occhi è importante. Fin dalla sua nascita, ogni fragranza viene vagliata a fondo e analizzata in ogni dettaglio per prevedere come gestire i rifiuti che lascerà lungo la sua scia. Fra i partner di Hermès Parfums che raccolgono ogni anno 800 tonnellate di scarti nello stabilimento di Vaudreuil, la società Cèdre è quella che si impegna maggiormente nella ricerca relativa alla valorizzazione. Questo processo riguarda gli imballaggi che hanno contenuto i vari materiali, ma anche i filtri, gli imballi in plastica e in cartone danneggiati e i vetri rotti. Il 67% dei materiali è destinato al riciclaggio mentre la parte restante, incenerita, produrrà energia.
Once bottled, with the pump in place and the cap closed, the fragrance will travel in a leather sheath in the case of Hermessence, or be girdled in a stirrup for Galop d’Hermès. Nestling in its box, it is at last ready for its task of seduction.
What goes on behind the scenes is just as important. As soon as it is developed, a new fragrance is examined and laid bare in order to plan how the waste it leaves in its wake should be processed. Amongst the partners of Hermès Parfums who collect the 800 tonnes of residue each year from Vaudreuil, Cèdre is the company that goes the furthest in seeking recycling solutions. This concerns the recipients that contained the raw materials, as well as filters, plastics, damaged boxes and broken glass. 67% of materials are recycled. The rest is incinerated to produce energy.


Scopri anche

  • Un approccio locale con il Livelihoods Carbon Fund

    E se l’avvenire del clima si giocasse in un remoto villaggio del Kenya, dell’Indonesia o del Perù invece che nei vertici internazionali? I fondi carbone Livelihoods privilegiano questo tipo di approccio sul campo.
     
  • La scatola arancione è ricca di risorse

    Rotonda, rettangolare o quadrata, custodisce cravatte, cappelli, stivali, piatti, gioielli o borse. Non rimangono che i mobili, impossibili da farvi entrare. La scatola arancione è fabbricata in Francia da sette scatolifici.
     
  • Diamanti etici certificati

    Dall'estrazione nelle miniere alla vendita dei gioielli nei negozi Hermès, la filiera di diamanti della maison è armonizzata con l’accordo internazionale di certificazione Kimberley Process.
     

La nostra impronta su...

  • Les femmes et les hommes

    Hermès impiega 13.500 uomini e donne, 4.500 dei quali artigiani, la professione più rappresentata nella maison. Questo paese della manualità si trasforma e si amplia costantemente. Formare, trasmettere, sviluppare, garantire benessere, salute, solidarietà... La nostra ambizione è quella di sostenere la piena realizzazione di ogni individuo.
  • The Planet

    Hermès si impegna a sublimare, con una ventina di professioni, i più bei materiali offerti dalla natura. Pelle, seta, stoffe, legno, cristallo, metalli preziosi: ogni materiale viene rispettato dai gesti sapienti dei nostri artigiani. Preservare, ottimizzare, rivalorizzare, tracciare... Abbiamo il dovere di utilizzare queste risorse in modo sostenibile.
  • The communities

    Hermès possiede 41 manifatture in Francia, su un totale di 52, e annovera più di 300 negozi in tutto il mondo. La prossimità con i fornitori, i partner e i territori si coltiva sul campo. Fertilizzare, tessere reti, rinnovare, impegnarsi... Il nostro ruolo di azienda impegnata nella collettività consiste nel creare legami sostenibili.