Un approccio locale con il Livelihoods Carbon Fund | Hermes

IL PIANETA

Un approccio locale con il Livelihoods Carbon Fund

E se l’avvenire del clima si giocasse in un remoto villaggio del Kenya, dell’Indonesia o del Perù invece che nei vertici internazionali? I fondi carbone Livelihoods privilegiano questo tipo di approccio sul campo. 
Dalle regioni della mangrovia indonesiana, agli altopiani peruviani, fino alle piantagioni di caffè di Casamence, le popolazioni più vulnerabili sono le vittime principali degli sconvolgimenti climatici. Sono loro ad essere in prima linea in caso di cicloni e siccità e ad assistere all’inesorabile scomparsa di specie vegetali e animali.
Il fondo carbonio Livelihoods ha deciso così di "ricostruire la casa mondo" partendo dalle comunità rurali e dalle ONG locali. Le soluzioni devono essere semplici e replicabili su grande scala. E gli effetti sulla qualità della vita delle popolazioni e le emissioni di CO2 devono essere misurabili.
Il primo risultato? In sei anni, i nove progetti di Livelihoods 1 hanno generato benefici per un milione di persone in Africa, Asia e America latina e sono stati piantati 130 milioni di alberi. Le aziende che partecipano al progetto ricevono, come dividendi, dei “crediti” di carbonio dal “forte valore sociale”, che compensano in parte le loro emissioni.
Alla fine del 2017, con Livelihoods 2, è stato piantato un nuovo seme. Le aziende che rinnovano la partecipazione al progetto, come Hermès, si impegnano per vent’anni. La scelta della durata. Un tempo lungo, necessario per la formazione e la trasformazione.

www.livelihoods.eu



Collezione Impronte sul mondo
 

  • Kongoussi, Burkina Faso

    Hermès agisce con il fondo Livelihoods per compensare le sue emissioni di carbonio.
    Nel mondo, queste iniziative vanno a vantaggio di più di un milione di persone.


Scopri anche

 
  • Diamanti etici certificati

    Dall'estrazione nelle miniere alla vendita dei gioielli nei negozi Hermès, la filiera di diamanti della maison è armonizzata con l’accordo internazionale di certificazione Kimberley Process.
     
  • La scatola arancione è ricca di risorse

    Rotonda, rettangolare o quadrata, custodisce cravatte, cappelli, stivali, piatti, gioielli o borse. Non rimangono che i mobili, impossibili da farvi entrare. La scatola arancione è fabbricata in Francia da sette scatolifici..
     
  • La pelle, un materiale prezioso

    Borse, selle, guanti, suole, cinture... La produzione di questi oggetti Hermès sarebbe impossibile senza la pelle. Ma non sempre questo materiale prezioso è usato nella sua interezza. Gli artigiani e i designer della maison immaginano quindi nuove soluzioni per ridurre e valorizzare i ritagli.
     

La nostra impronta su...

  • Les femmes et les hommes

    Hermès impiega 13.500 uomini e donne, 4.500 dei quali artigiani, la professione più rappresentata nella maison. Questo paese della manualità si trasforma e si amplia costantemente. Formare, trasmettere, sviluppare, garantire benessere, salute, solidarietà... La nostra ambizione è quella di sostenere la piena realizzazione di ogni individuo.
  • The Planet

    Hermès si impegna a sublimare, con una ventina di professioni, i più bei materiali offerti dalla natura. Pelle, seta, stoffe, legno, cristallo, metalli preziosi: ogni materiale viene rispettato dai gesti sapienti dei nostri artigiani. Preservare, ottimizzare, rivalorizzare, tracciare... Abbiamo il dovere di utilizzare queste risorse in modo sostenibile.
  • The communities

    Hermès possiede 41 manifatture in Francia, su un totale di 52, e annovera più di 300 negozi in tutto il mondo. La prossimità con i fornitori, i partner e i territori si coltiva sul campo. Fertilizzare, tessere reti, rinnovare, impegnarsi... Il nostro ruolo di azienda impegnata nella collettività consiste nel creare legami sostenibili.