Aziende del Patrimonio Vivente al passo con i tempi | Hermes

LE COMUNITÀ

Aziende del Patrimonio Vivente al passo con i tempi

Lavorano con maestria il cristallo o l’argento, domano la pelle, sublimano le stoffe, stampano la ceramica. Circa dodici società di Hermès possono fregiarsi del marchio di Entreprise du Patrimoine Vivant (Azienda del Patrimonio Vivente). Questo riconoscimento è sinonimo di tecniche di eccellenza, brevetti e archivi straordinari, e radicamento antico nel territorio. Questo vivaio di aziende è soprattutto un riferimento a livello di innovazioni.
Nella famiglia delle Entreprises du Patrimoine Vivant (EPV) di Hermès, la cristalleria Saint-Louis si aggiudica senza esitazioni il titolo di decana. L’idillio fra sabbia e fuoco si perpetua da secoli. La creazione della Vetreria di Müntzthal risale infatti al 1586. Diventata “reale” e ribattezzata da Luigi XV con il nome del suo illustre antenato, è stata la prima dell’Europa continentale a svelare, nel 1871, il mistero del cristallo

Da allora, i suoi maestri vetrai non hanno mai smesso di soffiare, incidere e tagliare oggetti da tavola, decorativi e di illuminazione. Il riconoscimento di EPV, ottenuto per la prima volta nel 2011 e rinnovato nel 2016, rende omaggio ai 200 artigiani di oggi. Collaborando con stilisti contemporanei, innovano e reinterpretano i saperi emblematici della maison, come il cristallo colorato o la tecnica dei fermacarte, che la cristalleria
Saint-Louis è la sola a padroneggiare ancora oggi.
Cristalleries Saint-Louis © Fotografo: Delphine Chanet


Scopri anche

  • Montbron, dalla pantofola charentaise alla borsa Hermès

    Il fiume Tardoire si snoda fra i prati, le mucche Limousine pascolano pigramente. In uno scenario da cartolina, Montbron era destinata all’oblio. L’insediamento del laboratorio di pelletteria Hermès ha creato più di 250 posti di lavoro che hanno contribuito a ridare dinamismo a questo comune della Charente.
     
     
  • Una seta dalla fibra generosa

    Un carré Hermès, è molto più di un foulard, soprattutto quando diventa solidale. Per sostenere l’azione di associazioni locali, vengono proposte regolarmente delle serie limitate.
     
  • Saint-Junien, la rivoluzione dei guanti

    La concorrenza e l’evoluzione del consumo hanno modificato profondamente la storia dei guanti francesi, nati nel Medioevo nel cuore delle regioni dedite all’allevamento.
     

La nostra impronta su...

  • Les femmes et les hommes

    Hermès impiega 13.500 uomini e donne, 4.500 dei quali artigiani, la professione più rappresentata nella maison. Questo paese della manualità si trasforma e si amplia costantemente. Formare, trasmettere, sviluppare, garantire benessere, salute, solidarietà... La nostra ambizione è quella di sostenere la piena realizzazione di ogni individuo.
  • The Planet

    Hermès si impegna a sublimare, con una ventina di professioni, i più bei materiali offerti dalla natura. Pelle, seta, stoffe, legno, cristallo, metalli preziosi: ogni materiale viene rispettato dai gesti sapienti dei nostri artigiani. Preservare, ottimizzare, rivalorizzare, tracciare... Abbiamo il dovere di utilizzare queste risorse in modo sostenibile.
  • The communities

    Hermès possiede 41 manifatture in Francia, su un totale di 52, e annovera più di 300 negozi in tutto il mondo. La prossimità con i fornitori, i partner e i territori si coltiva sul campo. Fertilizzare, tessere reti, rinnovare, impegnarsi... Il nostro ruolo di azienda impegnata nella collettività consiste nel creare legami sostenibili.