Montbron, dalla pantofola charentaise alla borsa Hermès | Hermes

LE COMUNITÀ

Montbron,
dalla pantofola charentaise alla borsa Hermès

Il fiume Tardoire si snoda fra i prati, le mucche Limousine pascolano pigramente. In uno scenario da cartolina, Montbron era destinata all’oblio. L’insediamento del laboratorio di pelletteria Hermès ha creato più di 250 posti di lavoro che hanno contribuito a ridare dinamismo a questo comune della Charente.
«Montbron, nella Charente, ha vissuto due decenni catastrofici. Alla fine degli anni ‘90, il tasso di disoccupazione aveva raggiunto il 15%. I giovani se ne andavano, le case e i negozi chiudevano, la scuola perdeva una classe ogni quattro anni. Questo comune si stava trasformando in una città-dormitorio di Angoulême. I 300 posti di lavoro creati dall’apertura della manifattura Hermès di la Tardoire vanno a sostituire quelli che erano andati persi. Si tratta ancora di una fase di transizione, ma la speranza ritorna. »
 
Gwenhaël François, Mayor of Montbron
 

Una storia legata alla fabbricazione di pantofole

Siamo nella Francia rurale dei nostri tempi, disertata da quelle stesse attività che per lungo tempo ne hanno garantito la prosperità. L’economia di Montbron si reggeva su due pilastri, il tessile e il feltro, per la confezione di pantofole e per l’industria cartaria. Nel periodo di massima prosperità, la fabbrica Bricq impiegava 400 persone, rispetto alle sessanta attuali, riconvertite al tessile per uso industriale. L’unico fabbricante di pantofole sopravvissuto è DM Production.
 

Discover more
 

  • Aziende del Patrimonio Vivente al passo con i tempi

    Lavorano con maestria il cristallo o l’argento, domano la pelle, sublimano le stoffe, stampano la ceramica. Circa dodici società di Hermès possono fregiarsi del marchio di Entreprise du Patrimoine Vivant (Azienda del Patrimonio Vivente). Questo riconoscimento è sinonimo di tecniche di eccellenza, brevetti e archivi straordinari, e radicamento antico nel territorio. Questo vivaio di aziende è soprattutto un riferimento a livello di innovazioni.
     
  • Una seta dalla fibra generosa

    Un carré Hermès, è molto più di un foulard, soprattutto quando diventa solidale. Per sostenere l’azione di associazioni locali, vengono proposte regolarmente delle serie limitate.
     
  • Saint-Junien, la rivoluzione dei guanti

    La concorrenza e l’evoluzione del consumo hanno modificato profondamente la storia dei guanti francesi, nati nel Medioevo nel cuore delle regioni dedite all’allevamento.
     

La nostra impronta su...

  • Les femmes et les hommes

    Hermès impiega 13.500 uomini e donne, 4.500 dei quali artigiani, la professione più rappresentata nella maison. Questo paese della manualità si trasforma e si amplia costantemente. Formare, trasmettere, sviluppare, garantire benessere, salute, solidarietà... La nostra ambizione è quella di sostenere la piena realizzazione di ogni individuo.
  • The Planet

    Hermès si impegna a sublimare, con una ventina di professioni, i più bei materiali offerti dalla natura. Pelle, seta, stoffe, legno, cristallo, metalli preziosi: ogni materiale viene rispettato dai gesti sapienti dei nostri artigiani. Preservare, ottimizzare, rivalorizzare, tracciare... Abbiamo il dovere di utilizzare queste risorse in modo sostenibile.
  • The communities

    Hermès possiede 41 manifatture in Francia, su un totale di 52, e annovera più di 300 negozi in tutto il mondo. La prossimità con i fornitori, i partner e i territori si coltiva sul campo. Fertilizzare, tessere reti, rinnovare, impegnarsi... Il nostro ruolo di azienda impegnata nella collettività consiste nel creare legami sostenibili.