Hermès valorizza i colori | Hermès

Hermès valorizza i colori

La gamma cromatica 2018 connota gli interni, sottolinea la forza dei disegni ed entra in risonanza con la materia. Brillante e luminoso sulla lacca, sulla porcellana e sul tessuto, il colore diventa più opaco e denso sul cuoio e sul legno.

Fantasia rigorosa e rigore gioioso

 
  •  
    Per esprimere questa originalità cromatica, la coppia di direttori artistici responsabili di questo universo, Charlotte Macaux Perelman e Alexis Fabry, spiega che «il colore permette di concentrare l’attenzione su un’altra scala di oggetti».

«Molto spesso è la materia che conduce al colore, che lo impone». »

Charlotte Macaux Perelman e Alexis Fabry
  • Così, le piccole creazioni e i mobili sorprendono come fossero dei trompe-l’œil. Si tratta di architetture o di porcellane ? È un quadro di grandi dimensioni o un plaid? Il colore anima i disegni e risveglia le materie.
    È una delle espressioni della fantasia secondo l’ossimoro di Hermès, in base al quale il gesto e la qualità dell’oggetto ne incarnano il rigore.

Materie di riflessione

La forza dell’oggetto, il suo supplemento d’anima e di poesia traggono alimento dall’impiego di sfumature vive, soprattutto quando dialogano fra loro. Ma, secondo Charlotte Macaux Perelman e Alexis Fabry, va affermato un principio fondamentale: «Molto spesso è la materia che conduce al colore, che lo impone». »
I tessuti rappresentano il territorio più naturale in cui portare il colore: quello in cui esso può mostrarsi con più splendore e assecondare le fantasie della narrazione.
  •  
    I plaid Tangram, variazioni in chiaroscuro di quattro tinte su cachemire filato e tessuto a mano, offrono combinazioni che rispondono impeccabilmente all’equazione tra il rigore del savoir-faire e la fantasia della creazione.
  • Nella porcellana decorata, l’uso del colore permette di sperimentare ogni sorta di accostamento. Così, il nuovo servizio in porcellana Walk in the Garden, interpretazione di una serie di disegni di Nigel Peake, evoca la libertà e la leggerezza dei giardini all’inglese grazie a una gamma ridotta di quattro tinte originali che si coordinano per dare libero corso a molteplici sovrapposizioni gioiose.
  • Il colore estende il suo campo d’azione in modo meno prevedibile anche ai mobili, nei quali si rivela con una cadenza più intermittente: abitualmente in pelle, il cuscino di una sedia o la seduta di una panca vengono così proposte in tessuto colorato.

    «Il colore ci ha permesso di affrancarci dal cuoio», riassumono Charlotte Macaux Perelman e Alexis Fabry.

Discover the home collection