Un oggetto e i suoi segreti

“Questo cavallo non è una creatura, è una costruzione: è stato disegnato, poi assemblato. La sua testa appare di profilo, come in un ritratto rinascimentale. Composto da una sequenza di pannelli ritagliati, esso presenta un volume complesso, curvo, ondulato, quasi liquido. È un tratto senza fine a definirli, passando impercettibilmente dal cavallo alla cornice, dalla cornice al cavallo. Ma adottando uno sguardo diverso, si scopre un motivo orizzontale, una ‘vista a volo d’uccello’: è un paesaggio, identificato da un rilievo collinare – il cavallo – circondato d’acqua. Le linee sono allora delle curve di livello, come il disegno orientale delle risaie a terrazze o come se le avesse tracciate l’acqua stessa, ritraendosi progressivamente. È un cavallo-paesaggio”.

Potrebbe anche interessarle