Un oggetto e i suoi segreti

L’arte equestre è naturalmente un tema che ha ampio spazio nella collezione Émile Hermès. Tra le opere ad esso dedicate, uno straordinario trattato di equitazione - tra i più celebri e importanti - intitolato Della Cavalleria. L’autore, il tedesco Georg Engelhard von Loehneyss, stampa quest’opera nel 1609, nella sua dimora di Remlingen, in Baviera. Illustrato da numerose incisioni barocche su legno e cuoio, questo libro è una vera e propria enciclopedia: dressage, anatomia, ma anche tornei e feste, prendono forma in illustrazioni notevoli e spettacolari. Ispirato al tema della metamorfosi, con un tratto fine che ricorda quello degli incisori, Virginie Jamin prende qui a modello alcune parti dei finimenti equestri. Finimenti destinati a figure stravaganti - cavalli dalle teste di serpenti, draghi e altre chimere - che disegnano morsi e bardature.

Potrebbe anche interessarle

Continui ad esplorare