Un oggetto e i suoi segreti

Il pantografo, strumento da disegno, dà il nome a una linea di lampade. Come lo strumento dell’architetto, che serve a ridurre o a ingrandire una figura, questa collezione deve la sua originalità agli steli e ai bracci articolati che compongono il corpo delle sue tre lampade. Lampade agili, che assecondano la mano per illuminare meglio ogni gesto. 

Rivestite in pelle e metallo, le parti luminose evocano il frustino e il mondo equestre. Le finiture sono ponderate, affinate, raffinate. Una base si trasforma in svuotatasche, i fili si nascondono e i cavi elettrici sono rivestiti in pelle. 
Un minuzioso lavoro basato sui dettagli.