Un oggetto e i suoi segreti

Nel 1924 Hermès, artigiano sellaio, entra nell’universo dell’arredamento quando Jean-Michel Frank richiede agli atelier della Maison un rivestimento “punto sellier” per poltrone e canapé. La storia prosegue con il divano Sellier, richiamo evidente alla tradizione equestre di Hermès. La fattura di questo mobile archetipico incarna l’alchimia dei materiali e dei mestieri: la falegnameria, la tappezzeria e l’impagliatura. Giocando su dettagli inaspettati, questo mobile modulabile cela tasche e scomparti che fondono armoniosamente utilità ed estetica. Le tasche sul lato del bracciolo accolgono giornali e riviste, mentre un paravento in impagliatura racchiude una scatola segreta rivestita in pelle.