Un oggetto e i suoi segreti

Due disegni si incontrano, uno di fattura classica, l’altro composto da astrazioni geometriche. Joachim Metz allinea dei sovraccinghia, destinati a trattenere le coperte dei cavalli, evocando la sobria eleganza dell’oggetto. Avvolti intorno a bacchette, esibiscono i colori del loro proprietario. Dall’altra parte rispondono le cinghie a zigzag, ideate da Virginie Jamin. Per mano dell’illustratrice, esse prendono vita in un’armonica mescolanza di strisce e intrecci, come se partecipassero a una cavalcata. Linee spezzate e linee curve scrivono una partitura perfetta, omaggio all’eleganza e all’impeto del cavallo.

Potrebbe anche interessarle

Continui ad esplorare