Un oggetto e i suoi segreti

Sebastian Münster è stato cartografo, storico, astronomo, matematico e professore di ebraico. Nel 1544, la sua opera Cosmographia Universalis viene pubblicata per la prima volta in Germania ed è uno dei libri più letti del XVI secolo. Quando Jan Bajtlik ne ha scoperto un’edizione originale in una biblioteca polacca, è rimasto affascinato da questa visione del mondo fatta di miti e leggende. Il suo carré rappresenta un paesaggio immaginario e mescola architettura, flora e fauna. Prendendo a modello ippocampi, mostri marini o piramidi dell’opera, egli crea un universo onirico popolato da creature straordinarie.

Potrebbe anche interessarle